Alimenti funzionali: cosa sono e perché fanno bene

Alimenti funzionali: cosa sono e perché fanno bene

ALIMENTI FUNZIONALI PANE FUNZIONALE SALUS DIFFERENZE KAMUT

 

Oggi c’è un’attenzione rinnovata per gli alimenti funzionali, quelli in grado di apportare benefici per una o più funzioni fisiologiche e capaci quindi di prevenire o ridurre il rischio di alcune malattie. Il consumatore infatti, sempre più attento e informato, richiede con maggiore frequenza alimenti che possano avere un significativo impatto sul proprio benessere, sull’equilibrio dell’organismo e sul miglioramento della propria qualità di vita. La più alta notorietà di questi cibi coincide oggi con il loro più ampio consumo.

Tutto iniziò in Giappone

L’inserimento dei cibi funzionali nella nostra alimentazione giornaliera è da ricercare nel Giappone negli anni ’80 del secolo scorso. Le autorità sanitarie locali notarono la necessità di migliorare la qualità della vita. Contemporaneamente, notarono anche l’incremento dell’aspettativa di vita di un numero crescente di anziani. Stabilirono quindi i criteri per l’identificazione e l’approvazione di una specifica categoria di alimenti, chiamata FOSHU (Food for Specified Health Uses). Ne regolamentarono l’etichettatura nutrizionale, commerciandoli con questo marchio. In Giappone sono ormai quasi 100 gli alimenti funzionali tradizionali, considerati come una categoria separata di prodotti. Nel resto del mondo invece, parlare di alimento funzionale significa “aggiungere funzionalità” a un prodotto tradizionale già esistente. Da noi, non è stata costituita quindi una categoria separata di cibi.

 

ALIMENTI FUNZIONALI PANE FUNZIONALE SALUS DIFFERENZE KAMUT

Effetti salutari degli alimenti funzionali

Gli alimenti funzionali contengono molecole in grado di modulare uno o più processi metabolici dell’organismo, producendo un effetto salutare nella prevenzione o nel trattamento di alcune patologie. Si tratta generalmente di sostanze fitochimiche presenti naturalmente nelle piante. Recentemente alcuni prodotti derivati dagli animali sono stati inclusi in questo gruppo: come i probiotici – cioè i fermenti lattici – l’acido linolenico coniugato e gli acidi grassi polinsaturi. Quest’ultimi sono presenti sia in vegetali come i semi di chia e lino, che in pesci come il salmone.

3 gruppi principali di alimenti funzionali

Gli alimenti funzionali sono raggruppabili in diversi gruppi e sottogruppi. Fra questi, quelli maggiormente interessanti per i benefici apportati sono:

  • Antiossidanti: cioè vitamine come i carotenoidi e minerali come selenio, zinco e manganese. Gli antiossidanti sono un gruppo di sostanze chimiche in grado di neutralizzare i radicali liberi che si formano nell’organismo, in seguito all’esposizione ad agenti inquinanti, fumo, raggi UV e sostanze tossiche, che producono l’invecchiamento cellulare e favoriscono il decadimento del sistema immunitario.
  • Polifenoli: sono un’ampia classe contenente più di 8000 sostanze chimiche. Sono presenti in tè verde, uva, orzo e nei cereali integrali, oltre a cipolle e porri, broccoli, fragole, frutti di bosco e molti altri alimenti vegetali. Sono in grado di ridurre il rischio di alcuni tumori e potenziare le difese del nostro organismo contro i radicali liberi.
  • Fibra vegetale solubile: si trova principalmente nell’avena, nei vegetali (come mele, mango, arance, broccoli, carote), in legumi e frutta secca. Viene fermentata dall’intestino crasso, formando acidi grassi a catena corta che svolgono importanti funzioni nella riduzione dei livelli di colesterolo e nella velocità di assorbimento degli zuccheri. Questo comporta un ridotto rischio cardiovascolare e una maggiore protezione verso il diabete di tipo 2.

ALIMENTI FUNZIONALI PANE FUNZIONALE SALUS DIFFERENZE KAMUT

Pane Funzionale Salus®

Pane Funzionale Salus® fa parte di questa importante famiglia di alimenti benefici. È un pane light e salutare che vanta ben sette benefici nutrizionali: è a ridotto contenuto calorico, a tasso ridotto di carboidrati, ricco di proteine, ricco di fibre, con pochi grassi, a tasso ridotto di sodio e con Beta-glucani dell’avena. In particolare, i Beta-glucani dell’avena sono fibre vegetali solubili che aiutano a ridurre il livello di colesterolo nel sangue. Per ottenere questo beneficio basta assumerne almeno 3 g al giorno, tramite 150 g di Pane Funzionale Salus®.

 

5 risposte

  1. […] e produce farine e preparati per pane speciale. Il prodotto di punta attualmente è proprio Pane Funzionale Salus®, nato dalla volontà di dare al consumatore informazioni nutrizionali chiare sia dal punto […]

  2. Luisa ha detto:

    Grazie per queste informazioni !

  3. Piera Bonsignori ha detto:

    Argomento interessante

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *